14 Febbraio 2022 00:29 UTC – EOS-04

Il PSLV-XL con a bordo il satellite EOS-04 sulla rampa di lancio

Dopo anni davvero difficoltosi, l’ISRO e l’industria spaziale indiana cercano di ripartire nuovamente. Da un ottimo posizionamento nel settore commerciale negli ultimi anni pre-pandemia, il numero di lanci del paese asiatico è drasticamente diminuito. Sceso a due soli lanci sia nel 2020 che nel 2021, lo scorso anno ci si è scontrati anche con il fallimento del lancio del satellite EOS-03, che ha lasciato a terra i lanciatori GSLV Mk II per ulteriori controlli.

Quest’anno l’India vuole definitivamente ripartire, con sei lanci previsti ed una lunga lista di arretrati da sfoltire. Ha iniziato, positivamente, nella notte tra domenica e lunedì, con il lancio di una tripletta di satelliti a bordo di un PSLV-XL dal Satish Dhawan Space Centre.

EOS-04 è stato il carico principale della missione, un satellite per il telerilevamento in banda C, fondamentale per monitorare le frequenti alluvioni portate dalla stagione dei monsoni e da eventuali calamità naturali.

INSPIRESat-1 è un cubesat sviluppato in collaborazione da quattro team internazionali che hanno portato diverse componenti da India, Stati Uniti, Singapore e Taiwan. Il suo compito sarà lo studio della corona solare e della ionosfera.

Infine INS-2TD è un banco prova tecnologico per la missione congiunta di India e Bhutan IND-2B che dovrebbe essere lanciata tra pochi mesi: questo cubesat testerà una termocamera sviluppata dalla ISRO per misurare la temperatura di terreno ed acqua.

Lancio del PSLV-C52/EOS-04

Se hai trovato interessante questa notizia, iscriviti alla newsletter settimanale Rendezvous!
Ogni domenica riceverai comodamente tutte le novità della settimana.

Iscrivendoti accetti le condizioni generali e la politica sulla privacy di Revue e accetti che Rendezvous riceva il tuo indirizzo email.

Abbonamento ricevuto.

Controlla l'e-mail per confermare l'iscrizione alla newsletter.


Condividi questa notizia con chi vuoi